Da Firenze a Faenza: i 100 Chilometri del Passatore

Logo della 100 Chilometri del Passatore
(credits: www.100kmdelpassatore.it)

Hai mai sentito parlare di Ultramaratona? Ebbene sì, l’atletica non si ferma alla maratona. L’ultramaratona è una specialità che va ben oltre la distanza regina di 42,192 chilometri, è una competizione che ha preso piede soprattutto negli ultimi anni e che sfocia in diverse varianti, come le ultramaratone in montagna o comunque su sentieri naturali (in questo caso parliamo di Ultratrail), ultramaratone con limite di tempo, come la 24 ore, o come la 100 chilometri del Passatore di cui ti parlo oggi.

Questa gara si può brevemente descrivere come l’affrontare un vero e proprio viaggio alla scoperta di nuove sensazioni, delle proprie capacità e del superamento dei propri limiti, nonostante ci sia bisogno di un’eccellente preparazione fisica e mentale, in quanto queste tipologie di gare si rivelano alquanto impossibili da improvvisare.

La 100 km del Passatore è una competizione che si svolge ogni anno nel mese di maggio con partenza da Firenze ed arrivo a Faenza. Fu ideata da Alteo Dolcini, cofondatore della Società del Passatore, e Francesco Calderoni, che con l’aiuto di Renato Cavina (giornalista della Gazzetta Dello Sport) e Carlo Raggi (giornalista del “Resto del Carlino”) riuscirono a mettere in piedi la prima edizione che si svolse nel 1973, con l’intento di unire due terre come quella del Chianti a quella del Sangiovese. 

Il nome attribuito all’evento vuole ricordare il Passatore, pseudonimo di Stefano Pelloni, che è stato un brigante romagnolo vissuto a metà dell’800. 

Le tappe che gli atleti attraversano durante il tragitto sono numerose: Via Faentina (o SR-302) è la strada che fa da protagonista ai nostri 100 km, partendo da Firenze e sviluppandosi a nord-est toccando diversi comuni e annesse frazioni per poi giungere a Faenza.

Partenza dal Duomo di Firenze
(credits: www.100kmdelpassatore.it)

La partenza avviene in Piazza Duomo a Firenze e i primi 4 chilometri sono pianeggianti fino a Piazza Edison: da qui si comincia a salire in maniera abbastanza impegnativa prendendo Via S. Domenico che conduce verso Fiesole, passando per Saletta e arrivando quasi al diciassettesimo chilometro a Vetta Delle Croci (518 m s.l.m.). Dunque si fanno sciogliere un po’ le gambe, per modo di dire, in quanto si comincia a scendere pian piano fino a Borgo San Lorenzo (195 m s.l.m.) dove, a 32 km di gara, si trova il primo traguardo intermedio per aggiudicarsi il diploma di partecipazione e la medaglia, con tanto di tenda massaggi, assistenza per atleti che intendono ritirarsi ed ovviamente uno dei punti ristoro.

A Borgo San Lorenzo appartengono le frazioni che i partecipanti attraversano cominciando a risalire di quota, quali Pericaglia, Ronta, Razzuolo, fino ad arrivare a quello che è il punto più alto della gara in corrispondenza del quarantottesimo chilometro, quindi quasi a metà del tracciato, il Passo della Colla (913 m s.l.m.). Questa tappa rappresenta il secondo traguardo intermedio ed anche qui gli atleti possono trovare diversi servizi essenziali.

Si scende ancora una volta di quota e stavolta lo si fa fino al traguardo (nonostante manchi ancora metà gara), abbandonando di tanto in tanto la Faentina per passare attraverso le vie centrali dei borghi Casaglia (km 53; 754 m s.l.m.), Marradi (km 65; 328 m s.l.m.), Brisighella (km 88; 115 m s.l.m.) e alcune delle loro rispettive frazioni, per poi rientrare sulla strada principale e concludere il percorso passando dapprima per Errano (km 94,5; 62 m s.l.m.) ed infine chiudendo i 100 km con una calorosa accoglienza in Piazza del Popolo a Faenza

Per avere una visione più chiara ti lascio qui sotto sia la mappa del percorso che quella dell’altimetria.

Mappa del percorso della 100 chilometri del Passatore
(credits: www.100kmdelpassatore.it)
Altimetria del percorso della 100 Chilometri del Passatore
(credits: www.100kmdelpassatore.it)

Il detentore del record di questa manifestazione è Giorgio Calcaterra, 49 anni, ultramaratoneta romano tre volte campione del mondo di ultramaratona, che porta avanti la sua passione per la corsa dall’età di 10 anni.

Calcaterra si è aggiudicato la 100 km del Passatore per ben 12 anni consecutivi, dal 2006 al 2017, e nel 2011 ha stabilito il suo record con un tempo di 6h 25′ 47′‘. In fase di preparazione, questo grande atleta arriva a raggiungere in allenamento anche i 230 km settimanali, che uniti ai tanti anni di lavoro come tassista hanno fatto di lui un vero e proprio divoratore di chilometri.

(credits: www.ilfaroonline.it)

Data l’annata particolare che abbiamo vissuto e che tuttora stiamo vivendo, anche questa gara ha subito il rinvio al 2022. In attesa di tornare a svolgere le gare come di consuetudine, gli organizzatori non ci lasciano però con l’amaro in bocca: il Passatore prende un’altra forma e si disputerà sabato 22 maggio in special edition come Campionato italiano di 100 Chilometri su Strada presso l’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di di Imola, e sarà una prova valida per i titoli Assoluti e Master.

Il circuito è omologato Fidal e misura 4813 metri, giro che verrà ripetuto per venti volte, più un tratto iniziale di 3740 metri per coprire la distanza complessiva di 100 chilometri. La rivelazione del passaggio intermedio verrà presa al cinquantesimo chilometro percorso, grazie alla disposizione di un tappeto chip all’altezza del passaggio acque minerali. Previsti punti di ristoro ed una postazione con nebulizzatore.

L’evento porta con sé una bella novità, il brand Hoka One One conferma la diretta social integrale della gara e per la prima volta in Italia una 100 chilometri potrà essere seguita in live, il tutto arricchito da un salotto in cui commentatori ed ospiti del settore daranno libero sfogo alle proprie considerazioni durante la performance.

Gli organizzatori ci ricordano che la gara non è una versione che va a sostituire la gara originale, pertanto il vincitore non rientrerà nell’albo d’oro della storica manifestazione.

Per effettuare l’iscrizione all’evento ed informarsi sul regolamento basta visitare il sito ufficiale dell’evento stesso: www.100kmdelpassatore.it, dove è presente l’apposita sezione dedicata all’edizione speciale. Nel frattempo, puoi intanto dare un’occhiata alla mappa del percorso che ti lascio qui sotto.

Mappa del percorso per l'edizione del 2021

Alla prossima sgambata! 😉

Elisabetta

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...