Ciclocollection: il Museo delle Biciclette | Riva del Garda

I musei, si sa, sono raccoglitori di storie, impresse in ogni singolo oggetto conservato al loro interno. Ogni giorno utilizziamo un’enorme quantità di oggetti che in qualche modo rappresentano anche un po’ la nostra storia, ma spesso non ci interroghiamo sulla loro, accorgendoci della sua importanza soltanto nel momento in cui ci ritroviamo a vagare fra le sale di uno spazio museale. Ad esempio, ti sei mai chiesto come nasce la bicicletta? Cosa rappresenta all’interno della nostra società? Com’è arrivata ad essere come la conosciamo oggi?

Devi ammettere che queste non sono domande che ci poniamo, solitamente. Ci basta montare in sella, agonisticamente, per esigenza o nel tempo libero, macinando i nostri chilometri senza troppi perchè. Questi interrogativi, però, se li è posti Pierluigi Farè, che dalla sua immensa curiosità e passione nei confronti del mondo ciclistico ha dato vita ad un vero e proprio museo: Ciclocollection, il Museo delle Biciclette.

Il Museo

In questo piccolo museo, situato a Riva del Garda, Pierluigi Farè da più di vent’anni rievoca la storia della bicicletta, permettendo agli appassionati di visionare una collezione rara ed esclusiva, che comprende circa 100 biciclette d’epoca di ogni genere: biciclette da passeggio, da lavoro, tandem, da competizione, da bambino e addirittura biciclette “militari”. L’affascinante percorso ripercorre a ritroso l’evoluzione della bicicletta, tentando di portare i visitatori a comprendere un mondo che purtroppo non sempre riesce ad essere valorizzato come dovrebbe.

Biciclette d'epoca, Ciclocollection a Riva del Garda
(Credits: Bice Gennarelli)

Una delle biciclette conservate all’interno di questo spazio è la bicicletta del barbiere. Oggi magari potrebbe sembrare strano, eppure un tempo le biciclette erano dei mezzi di trasporto utili anche per svolgere servizi a domicilio (come la bicicletta del postino, ad esempio). La bicicletta del barbiere, completa di tutto il necessario, permetteva al barbiere, appunto, di raggiungere i suoi clienti in ogni angolo della città e poter svolgere il suo servizio a domicilio e, soprattutto, garantendo un servizio ad un prezzo economico.

Bicicletta del barbiere
(Credits: Bice Gennarelli)

Perchè un museo di biciclette?

Sicuramente, un museo di biciclette non è un museo molto comune. Dunque, vista la sua originalità, abbiamo deciso di intervistare il suo fondatore, che oltre a raccontarci la sua passione ci ha fornito anche delle chicche molto interessanti, anche per chi magari non si ritiene del settore. Ti riporto qui il link alla sua chiacchierata con la nostra Bice.

I social del museo

Se dopo aver letto l’intervista sei ancora più curios@ di conoscere questa particolare realtà, ma non hai modo di recarti personalmente a Riva del Garda, ti invito a visitare le pagine social del museo, presente sia su Instagram che su Facebook, oppure visita il sito www.ciclocollection.it.

Il consiglio di Juanita

Ciclocollection, il Museo delle Biciclette, è situato esattamente presso l’Hotel Virgilio, ed è visitabile gratuitamente previa prenotazione. Inoltre, lo stesso hotel offre la possibilità ai suoi ospiti di usufruire di ulteriori biciclette, per chiunque volesse fare una bella escursione fra le strade della meravigliosa Riva del Garda. L’estate è ormai alle porte e questa potrebbe essere una valida alternativa per trascorrere un weekend un po’ diverso dal solito!

Appuntamento al prossimo museo! 🙂

Besos

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...